Our Digital Trust. Your Business Value. | Our Group:   Logo InfoCert Logo Camerfirma Logo Luxtrust Logo Sixtema
Bonus Vacanze SPID 2020
News ed Eventi

Bonus Vacanze, come richiederlo con SPID o CIE e cosa prevede

Dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro possono fare richiesta del Bonus Vacanze introdotto dal Governo Conte col Decreto Rilancio. Per richiedere e utilizzare il bonus bisognerà essere in possesso di una Identità Digitale SPID o Carta di Identità Elettronica 3.0 e di IO, l’app dei servizi pubblici.

Come richiedere il bonus online: SPID e app IO

Per richiedere il Bonus è necessario:

  • scaricare l’App IO e installarla sul proprio Smartphone;
  • effettuare il primo accesso usando le credenziali SPID o la CIE 3.0;
  • nella sezione Pagamenti aggiungere un nuovo Bonus/Sconto scegliendo “Bonus Vacanze” dalla lista di quelli disponibili.

Basterà seguire i passaggi per completare la richiesta e attivare il Bonus.

Non hai ancora un’identità digitale SPID, scopri come richiederlo nella nostra guida.

Il Bonus attribuito al nucleo familiare sarà identificato da un codice univoco, a cui sarà associato anche un QR code leggibile direttamente dallo schermo dello smartphone.

Basterà comunicare all’albergatore questo codice, insieme al codice fiscale, al momento di pagare il soggiorno presso la struttura prescelta per trascorrere le vacanze.

Cosa prevede il Bonus Vacanze

Il Bonus consiste in uno sconto da utilizzare fino al 31 dicembre 2020 per soggiornare in hotel, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia, ma solo nelle strutture alberghiere aderenti per tutto il periodo indicato.

Il Bonus va utilizzato direttamente al momento del pagamento dei servizi turistici, presso la struttura o l’albergo scelti per trascorrere il soggiorno, comunicando il proprio codice fiscale ed il codice univoco assegnato o esibendo il QR code, ottenuti al momento della richiesta.

Si rivolge a nuclei familiari composti da 1 o più membri, inoltre:

  • può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha richiesto;
  • può essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia (albergo, campeggio, villaggio turistico, agriturismo e bed & breakfast);
  • è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore. Il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene intestato il documento di spesa del soggiorno (fattura, documento commerciale, scontrino/ricevuta fiscale).

Lo sconto ha un diverso importo a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare:

  • 500 euro per famiglie di 3 o più persone;
  • 300 euro per coppie e nuclei familiari di 2 persone;
  • 150 euro per nuclei familiari composti da una persona.

Scopri InfoCert ID, il tuo SPID targato InfoCert