Il 10 ottobre 2019 scade il termine per presentare la domanda di partecipazione al Servizio civile universale per il 2020.

Il bando, pubblicato dal Dipartimento per le politiche giovanili ed il Servizio civile universale per la selezione di quasi 40.000 giovani tra i 18 e i 28 anni, prevede che la domanda di partecipazione sia inviata in modalità digitale.

L’accesso alla piattaforma DOL (Domande online) del Dipartimento, per la presentazione della domanda può avvenire esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

RICHIESTA DI UNA IDENTITÀ DIGITALE PER L’ACCESSO CON SPID

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da Computer, Tablet e Smartphone.

InfoCert permette di ottenere le credenziali SPID InfoCert ID attraverso diverse modalità, anche online seguendo una procedura guidata di pochi minuti. È possibile scegliere il metodo ritenuto più comodo e avviare la procedura di richiesta dal sito web identitadigitale.infocert.it.

ACCESSO CON SPID E PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Completata la richiesta di SPID, ottenute le credenziali e impostata l’app di InfoCert ID per la generazione delle password temporanee necessarie per autenticarsi (consulta la nostra guida), basterà andare sul sito web domandaonline.serviziocivile.it e cliccare sul bottone “Accedi con SPID”.

Possono presentare domanda i giovani che, alla data di presentazione della stessa abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Condividi la news su: